stilearte

domenica 31 luglio 2011

in me mago agere



























seguendo la via dell’amore, 
della compassione e della gioia,
oltrepassiamo la doppia elica del nostro DNA ,
accendiamo i filamenti inattivi!
Scoprendo i nostri talenti a lungo dimenticati ,
superiamo i confini della materia,
il nostro pensiero vola nell'universo
.....e capta la sua melodia


"L'immaginazione è più importante della conoscenza"
(Albert Einstein)



Sognate, immaginate scenari incredibili, ridete della vostra capacità di immaginare cose incredibili, immaginate viaggi nel cosmo, su pianeti colorati e senza gravità,
immaginatevi fiore che ondeggia al vento, stella, atomo, montagna e cascata, 
mare e sabbia accarezzata dalle mani di un bimbo. 
                                    Siate forma e senza forma, siate energia                                      
                                                    SIAMO energia!!!                                                                                                        

grazie al Blog Visione Alchemica


tecnica mista su tela
50x70  -   2011

sabato 16 luglio 2011

Prometeo



Zeus, re e padre degli dei, incarica il Titano Prometeo di creare una nuova razza, proibendogli di rivelare l’esistenza del fuoco, nel timore che possa nascere un uomo capace di spodestarlo dal trono, come Zeus stesso ha fatto con il padre Kronos.
Senza il fuoco, anche questa nuova razza, non potrà vivere a lungo, ma Prometeo, ama gli uomini, sa che senza il fuoco, l’umanità non può elevarsi al di sopra degli animali; segretamente, lo ruba dall’Olimpo e lo dona agli uomini…
I nostri governanti, per timore di essere spodestati, celano all’umanità molte conoscenze come i poteri della mente, free energy, altri mondi…..ma il nuovo Prometeo ora, ricorda la sua divinità e guida il suo pensiero verso la luce…..è invincibile e non si lascerà incatenare.

Per secoli re, sacerdoti, educatori,  hanno sentenziato
che l'obbedienza è una virtù
e la disobbedienza è un vizio...

ma il mito giudaico di Adamo ed Eva,
e quello ellenico di Prometeo
pongono le fondamenta dell'evoluzione umana sulla disobbedienza....
senza questi " delitti " non ci sarebbe storia umana.

Eva e Prometeo, disobbedendo, tagliano il cordone ombelicale ....
e l'essere umano compie il primo passo verso l'individualizzazione.


olio su tela
50x40
2011